EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Navigazione turistica

Navigazione laguna di MaranoPer visitare l’Italia in modo non consueto navigando per le tante vie d’acqua che attraversano questo meraviglioso Paese, si possono scegliere gli itinerari fluviali e la navigazione in laghi e lagune che rappresentano una delle migliori opportunità per apprezzare il territorio, tra pianura e mare, dal Piemonte al Friuli Venezia Giulia, per scendere poi in Toscana.

Attraverso le tradizionali vie d’acqua è possibile riscoprire il rapporto antico tra uomo e acqua, integrando il classico approccio della navigazione delle acque interne con altre tipologie di fruizione turistica, quali le vacanze in bicicletta e a piedi, tra pregevoli realtà naturalistiche e tesori storico-architettonici. Crociere in battello, escursioni in houseboat ed esplorazioni con piccole imbarcazioni, gommoni e canoe sono le diverse soluzioni per “vivere” in modo insolito, e più da vicino, le località delle varie regioni,  esclusivi panorami, riferimenti storico-culturali e tipicità enogastronomiche del luogo.

Le parole itinerario e percorso si riferiscono rispettivamente a itinerario fluviale e percorso a terra in bici o a piedi. Gli itinerari sono previsti con la navigazione prevalentemente in favore di corrente. I percorsi sono da intendersi suggeriti al fine di conoscere e visitare i principali luoghi di interesse turistico. Gli attracchi, da ritenersi disponibili in funzione delle condizioni idrometriche del fiume e/o del canale, sono utilizzabili per sbarco ed imbarco ma non come ormeggi. La durata degli itinerari fluviali è stimata con una velocità massima di 7-8 km/ora, quale giusta crociera fluviale. La durata dei percorsi in bici e a piedi è stimata rispettivamente con velocità media di 10-12 km/ora e di 3-4 km/ora. Tutti gli itinerari possono essere praticati con piccole imbarcazioni, gommoni, canoe e kayak prestando la doverosa attenzione alle condizioni idrometriche, alla navigabilità, alla preparazione psico-fisica e, non ultimo, alla segnaletica fluviale.

 

NAVIGARE LUNGO FIUMI E CANALI

Si consiglia di navigare al centro della via d’acqua e, nelle curve, di tenersi nella parte esterna ove è presumibile una maggiore profondità. In ogni caso, attenersi alla segnaletica del canale o del fiume, come ad esempio quella del fiume Po, che regola una precisa navigazione, indicata da segnali di sponda, di alveo e di apertura dei ponti di barche. Tra i cartelli segnaletici ricordiamo, inoltre, quelli relativi ai passaggi consigliati e ai diritti di stazionamento, ancoraggio, ormeggio e i loro divieti.

 

Navigazione in laguna di Venezia

NAVIGARE NELLA LAGUNA DI VENEZIA

Navigare nelle vaste distese della laguna di Venezia con piccole imbarcazioni, gommoni, canoe o house boatè un’esperienza indimenticabile e il modo più autentico di visitare questa città d’acqua unica al mondo. E’ però necessario prestare attenzione alla segnaletica per la sicurezza di tutti.

I tratti navigabili della laguna, lungo i canali con maggiore profondità, sono puntualmente indicati dalle “briccole“: segnali costituiti da tre pali in legno cerchiati di ferro, sui quali è riportato il numero, che consente di localizzarli, e a volte anche la velocità massima consentita nel canale.

Oltre alle briccole, che agli incroci presentano una targhetta rossa a sinistra e una verde a destra, per indicare l’inizio di un nuovo canale, troviamo la “meda“, formata da un unico palo, e la “dama“, che ha la forma di una briccola più grande con un palo più alto al centro.

 

LE HOUSE BOAT

Fonte: Houseboat holidays ItaliaUna crociera fluviale in Italia con i battelli senza patente è perfetta per unire ad interessi culturali il piacere della navigazione tra la natura più incontaminata.
La splendida Venezia si emerge al centro della laguna: visitate San Marco e le innumerevoli chiese ed opere d’arte, camminate tra le tipiche calli veneziane, fatevi un giro in gondola sul Canal Grande.
Le isole della Laguna di Venezia sono gioielli unici al mondo e Patrimonio Mondiale dell’UNESCO: ormeggiate a Burano e rimarrete incantati dalle sue case colorate, visitate Murano e i suoi mastri vetrai.
La Riviera del Brenta offre numerosi ormeggi pubblici di fronte alle sue maestose ville palladiane. Nel susseguirsi tra ville venete e graziose piazze paesane raggiungerete Padova: la Cappella degli Scrovegni di Giotto è solo uno dei numerosi gioielli artistici della città.
Se preferite ambienti naturali incontaminati la laguna e i fiumi del Friuli Venezia Giulia sono l’ideale: sorpresi, troverete tipici casoni nel bel mezzo di canneti, ristoranti stanziati in piccole isolette lagunari, raggiungibili solo in barca e deliziosi paesini marittimi come Grado e Marano. Qui troverete anche la millenaria Aquileia e le sue rovine, Patrimonio Mondiale dell’UNESCO.

 

ESCURSIONI TURISTICHE CON MOTONAVE

Navigazione fiume Brenta - Motnave in conca MiraGli operatori del settore, negli anni, hanno acquisito professionalità e capacità tali da poter soddisfare le esigenze più diverse. Grazie all’esperienza consolidata, sono stati creati diversi itinerari di navigazione turistica da scegliere tra cui:

  • Parco Naturale del Delta del Po
  • Laguna di Venezia
  • Padova attraverso la navigazione sul fiume Brenta
  • Mantova attraverso la navigazione sul fiume Po
  • Parco del Mincio e suoi laghi
  • Lago Maggiore
  • Lago di Garda
  • Lago di Como
  •  Treviso attraverso la navigazione sul fiume Sile
  • Litoranea Veneta da Venezia a Trieste (asse principale e diramazioni)

I battelli e le motonavi che effettuano escursioni turistiche giornaliere nelle vie d’acqua interne, si caratterizzano per l’ottima panoramicità, capienza, per i servizi curati a bordo, per le guide altamente preparate, per la qualità dei cibi preparati nei ristoranti di bordo, dove le cucine a base di pesce e carne, legate alle più antiche tradizioni, saranno in grado di soddisfare i più esigenti palati.

 

Nella nostra sezione SOCI è disponibile l’elenco di punti noleggio houseboat e degli operatori che organizzano itinerari di navigazione ed escursioni turistiche in battello e motonave.

 

Orari e riferimenti per le conche di navigazione